Angela Casalanguida presenta “La dolcezza del sale” Pav edizioni

Oggi vi presento un altro autore della casa editrice Pav Angela Casalanguida. Il suo ultimo libro si chiama “La dolcezza del sale”.

Angela, parlaci di te …Chi sei?

Questa è una domanda molto difficile: tre pregi non saprei sarebbe bene chiederlo agli altri, potrei dire che sono una persona allegra, disponibile e ottimista. Tre difetti: testarda… testarda…testarda: non mi arrendo mai.

Hobby ne ho tanti: amo la musica, leggere, giocare a carte, passeggiare, fare dolci, cucinare, viaggiare e poi scrivere. Avrei bisogno di una giornata di 60 ore e nove vite come i gatti per fare tutto quello che vorrei.

Ho lavorato fino a ottobre poi per ragioni personali mi sono licenziata, ho fatto tanti lavori quello più duraturo è stato in una multinazionale come operaia metalmeccanica.

Il tuo rapporto con il tuo lavoro, ti piace quello che fai? Per te è una passione vera o ti sei adattata al contesto in cui vivi?

Sono una persona iperattiva, ho fatto tanti lavori che iniziavo perché quello offriva la piazza ma li ho eseguiti tutti con molto impegno e sono riuscita meglio di come pensassi in tutto, unico mio neo che dopo un po’ di anni ho bisogno di cambiare. Se parliamo di passione posso dire con certezza “scrivere lo è”. Se avessi una bacchetta magica invece mi piacerebbe essere un pilota, una fissa che ho sempre avuto: elicotteri e aerei. Mi sono accontentata in fabbrica di fare la carrelista/retrattilista ero una delle poche donne che guidavano i mezzi, lavoro riservato per la maggiore al sesso maschile.

Quali ostacoli, se ci sono stati, hai sperimentato durante il percorso e come li hai superati?

La mia vita non è stata una passeggiata, come tanti che vivono in una piccola realtà. Non ci sono persone a cui appoggiarti e quando si ha una famiglia da accudire e figli da crescere il tempo per le tue passioni vengono assorbite dal resto, ma nessuno e niente può spegnere il fuoco che brucia dentro. Così due anni fa mi sono ritagliata del tempo, a volte la notte è ho “partorito” il mio primo romanzo. Le paure di fallimento sono superiori a quelle di riuscire, qui la mia determinazione è stata più forte delle paure. C’è da aggiungere che sono anticonformista di natura e questo mi dà un ulteriore spinta a proseguire la mia strada.

Scrivere è una passione e soprattutto un dono che nasce in te e diventa un’esigenza, chi si incammina su questo percorso non deve avere come obbiettivo la notorietà o il denaro perché difficilmente uno dei due o entrambi saranno possibili. Inoltre devono dotarsi di una buona dose di coraggio e determinazione.

Il tuo rapporto con la vita, il tuo motto, le tue credenze.

Il mio rapporto con la vita è ottimo, io amo la vita in ogni sua sfumatura: la sofferenza e il sorriso, le burrasche e il ciel sereno, unico handicap è la sua brevità: tutto è talmente veloce che neppure a correre riesco a fare tutto quello che vorrei. Il mio motto è: “Non arrendersi mai!” se qualcuno ha fatto qualcosa prima di te qualcosa sicuramente puoi farlo anche tu.

 Le mie credenze sono molto soggettive, non sono una “cattolica” di chiesa. Credo che i dogmi delle religioni siano opera degli uomini per assoggettare le persone, nessun Dio darebbe regole che possono nuocere un altro uomo. Sulla terra il potere e il denaro distruggono l’uomo, e mi duole vedere che si usi il denaro per le armi o le esplorazioni e poi ci sono persone che muoiono di fame. Il denaro dovrebbe essere un mezzo non un fine. Mi dicono che sono idealista ma vorrei che i potenti usino il cuore per governare non il loro portafogli.

Il libro, l’opera d’arte, o la trasmissione televisiva/radiofonica (ecc..) più famosa che avresti voluto realizzare tu?

Il libro: “Angeli e Demoni” di Dan Brawn oppure la raccolta di fiabe di Italo Calvino.

L’opera d’arte: “Il Cristo Velato” di Giuseppe Sanmartino. Lavorare il marmo in quel modo è una magia.

Il film: “Lilli e il vagabondo” della Disney.

Angela, la tua citazione famosa preferita?

“Vivi come se dovessi morire domani, impara come se dovessi vivere per sempre” Ghandi

Il tuo ultimo successo lavorativo, cosa puoi dirci Angela?

Ho pubblicato due romanzi attualmente: “Piccole Coincidenze” un romanzo molto divertente e ironico, ironia che metto in tutto anche nella vita. “La dolcezza del sale” più riflessivo e sentimentale. Entrambi nati dalla mia spontaneità ma come ogni autore rubo dai racconti delle persone, dalla vita, o da ciò che osservo all’esterno e le infilo nelle mie storie.

Com’è la tua giornata tipo?

Attualmente come vorrei che fosse: non lavoro e la divido tra le cose che amo fare: Passeggiare, scrivere, giocare a carte, coccolare il mio gatto, cucinare, leggere. Non ho una scaletta, mi alzo e decido cosa fare.

Trovi il tempo di rilassarti, cosa sognavi da piccolo.

Attualmente si, ma fino ad adesso la mia vita è stata molto frenetica mi alzavo alle 4.12 al mattino per poi andare a letto non prima delle 23. Da piccola sognavo di fare il pilota di aerei o il meccanico, però mi piacevano anche i bambini e giocavo a fare la maestra.

10 Il mio mantra quotidiano è vivere senza dogmi e andare avanti sempre.

Prossimi eventi

Posso anticipare che a breve arriverà il terzo romanzo e vi anticipo il titolo: “Un uragano dai capelli rossi” un romanzo divertente e travolgente, un intreccio di situazioni con pennellate di rosa.

I miei romanzi si trovano su internet, su amazon e la “Dolcezza del sale” sul sito della Pav edizioni.

Contatti:

AngelaC_autore sia su Facebook che Instagram.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: