Dea Iezzi, autrice di “Il cammino inizia a Santiago” si racconta

DEA IEZZI

“TU” in tre pregi e tre difetti, hobbys e di cosa ti occupi.


Tre pregi direi: determinata, paziente, autoironica
Tre difetti: insicura, testarda, diffidente
Nella vita sono una naturopata, ho uno studio dove svolgo trattamenti quali, massaggi,
riflessologia plantare, tecniche di medicina tradizionale cinese e test kinesiologici, per il
ripristino del benessere psicofisico delle donne.
Il mio hobby preferito è il ricamo, ma non è l’unico, mi piace molto leggere, ascoltare musica e fare lunghe passeggiate al mare.

● Il tuo rapporto con il tuo lavoro, ti piace quello che fai? Per te è una passione
vera o ti sei adattato al contesto in cui vivi?


Il rapporto con il mio lavoro, mi sento di dire, che è di amore odio. Amore perché è una
professione che ho scelto “da grande” se così si può dire. Ho iniziato gli studi di naturopatia a 27 anni, prima lavoravo sempre nel campo del benessere ma con una formazione estetica, che non mi dava molta soddisfazione. Odio, invece, perché non è una professione facile in Abruzzo, ma credo in generale nel centro e sud Italia, c’è ancora tanta strada da fare, molti non conoscono il ruolo del naturopata e, purtroppo, quando non si conosce qualcosa, si tende a diffidare, questo a volte mi causa momenti di sconforto, ma che per fortuna passano subito.

● Quali ostacoli, se ci sono stati, hai sperimentato durante il percorso e come li
hai superati?


Io penso che gli ostacoli ci sono sempre, in ogni percorso, ed è giusto che ci siano. Ci mettono alla prova e ci aiutano a superare i nostri limiti.
Nel mio percorso lavorativo, l’ostacolo più grande che c’è, è il non riconoscimento della mia professione. Questo rende più difficile la mia affermazione, i momenti di sconforto non mancano, ma l’importante è non smettere di crederci, andare avanti anche nei momenti più difficili, circondarsi di persone che credono in te quando pensi di non farcela e metterci sempre tutto te stesso, perché quando fai le cose con amore e passione, alla fine i risultati arrivano.

● Il tuo rapporto con la vita, il tuo motto, le tue credenze.


Mi piace vivere la vita giorno per giorno, perché penso che solo così si possa vivere
pienamente ogni momento. Il qui e ora è il mio motto, una filosofia di vita che ho imparato sul cammino di Santiago, con tanta fatica fisica, ma soprattutto emotiva. È grazie a questo nuovo stile di vita che riesco a gioire per le piccole cose di ogni giorno, che spesso passano inosservate e riesco a trarre il meglio anche dalle giornate più buie.


● Il tuo idolo, c’è qualcuno a cui ti ispiri per realizzare la tua vita?


Il mio idolo è senza alcun dubbio Tiziano Terzani, un uomo che ha vissuto al massimo,
attraversando il mondo e lasciandoci testimonianze storiche importanti.
Anche se io svolgo una professione più tranquilla, meno pericolosa e avventurosa di Terzani, mi ispiro a lui nell’approccio alla vita, nella passione che metto in tutto ciò che faccio, nel modo di guardare al futuro, senza pregiudizi e limiti.

● Il libro, l’opera d’arte, o la trasmissione televisiva/ radiofonica (ecc…) più
famosa che avresti voluto realizzare tu


Probabilmente “il testimone”, programma televisivo condotto da Pif, che ho sempre seguito con grande interesse.

● La tua citazione famosa preferita


“Tutto è qui. Non cercare fuori da te. Tutto quello che potrai trovare fuori è per sua natura
mutevole, impermanente. Niente di ciò che è fuori ti appagherà mai. La sola stabilità che può aiutarti davvero è quella interiore”.
Tratta da “Un altro giro di giostra” di Terzani, forse non molto famosa, ma di sicuro una delle mie citazioni preferite.

● Il tuo ultimo “successo”lavorativo, affettivo, quanto è il frutto della tua spontaneità ed esperienza e quanto invece è il risultato di fattori esterni

A mio avviso, nulla è il risultato di fattori esterni, i successi raggiunti sono sempre frutto di
impegno e lavoro. Questo vale in ogni ambito, da quello professionale, a quello sentimentale o delle amicizie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: