Crea sito

HardCorviale episodio 1. Ecco qualche chicca sul primo episodio

HardCorviale di cui abbiamo già parlato qui su passionevera, si suddivide in 8 puntate… Di cosa parla la prima puntata?

Di sicuro la prima puntata intitolata “La crisi del porno” è esilarante…Ed è l’inizio di tutto…Ma vogliamo svelarvi qualcosa di interessante in merito…

Vi siete mai sentiti delusi e tristi quando il vostro negozio preferito ha chiuso?Bene….Immaginate come si sente il protagonista delle prima puntata di HardCorviale, Nando… Lascio la parola agli autori della serie, Valeria Giasi e Fabio Di Ranno, (autori e sceneggiatori per la tv, il cinema e il web).. . A voi l’onore di spiegare cosa accade a Nando… 😉

L’ultimo videonoleggio chiude, e a Nando Moricone, se vuole conservare la sua passionaccia per il porno, non rimane che imparare a usare internet. E comprarsi un computer.


Questo episodio racconta l’inizio della storia di Nando. L’idea di partenza ci è arrivata dopo aver letto di un esercente che raccontava della chiusura della sua sala cinematografica a luci rosse. Ne parlava, giustamente, come della fine di un’epoca.

HardCorviale episodio 1. Ecco qualche chicca sul primo episodio


Ci siamo chiesti, allora, che ne sarebbe stato del pubblico di affezionati, magari frequentatori perché digiuni di internet e nuove tecnologie, orfani del loro grande schermo preferito.


Da qui ha incominciato a prender forma il personaggio di Nando, un uomo d’altri tempi, un po’ pirata e un po’ signore – come gli piace definirsi quando vuol darsi un tono. Ma soprattutto un uomo che, nel momento in cui gli chiudono l’ultimo videonoleggio di zona, entra in crisi.

La crisi del porno. Perché Nando ha da sempre questa “passionaccia”, e adesso deve trovare il modo di imparare ad andare su internet, visto che tutta la sfera del porno ormai – come gli spiegano – si è spostata lì.

Non gli resta, per prima cosa, che comprare un computer. E da lì, provare ad entrare nel magico mondo dell’hard in rete. Ma per l’uomo del cacciavite, che di computer ne mastica zero, pure l’acquisto di un portatile è un’avventura.

Buon ascolto!

ps. vi ricordiamo che potete ascoltarla su Spotify e sulla piattaforma gliascoltabili

articolo collegato:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: