I Plebei presentano il secondo singolo “L’Israelita”

I Plebei, cover album

Disponibile dal 22 settembre 2021, il secondo singolo “L’Israelita”, estratto dall’EP “Semisterili”, il nuovo disco della folk band trentina I Plebei, pubblicato e distribuito da Alka Record Label. Produzione artistica di Michele Guberti (Massaga Produzioni), con la partecipazione di Manuele Fusaroli, produttore di alcuni dei maggiori dischi indie italiani, presso il Natural HeadQuarter Studio di Ferrara.

“L’Israelita” è un brano controverso, tanto da approfondire a scapito di eventuali errate interpretazioni

.
Perché il 22 Settembre?

Il giorno cade nell’Equinozio d’Autunno, dove giorno e notte hanno la stessa durata, una sorta di par condicio tra fazioni opposte. In quest’epoca infatti, dove le tenebre notturne sembrano prevalere rispetto alla luce del giorno, crediamo sia di buon auspicio celebrare l’equilibrio equinoziale a ricordo della fallacia sulla stabilità delle predominanze.


Chi è l’israelita?

L’Israelita è un giacobita, vale a dire un discendente di Giacobbe. È sbagliato dunque accostare in maniera generalizzata gli israeliti agli ebrei, ai semiti o agli israeliani.

Infatti solo i diretti discendenti di Giacobbe avrebbero “ereditato” da YHWH le conoscenze per soggiogare i cosiddetti “gentili”. Cioè gli stranieri non giacobiti compresi gli stessi ebrei.


Cosa illustra il video?

Oltre ad introdurre gli eventi che portarono i giacobiti a magnificare loro stessi, il video mostra 7 poteri all’azione: Istruzione, Stampa, Scienza, Magistratura, Religione, Armi e Massoneria.

Dietro ciascun potere, manovra e si nasconde l’israelita col fine di portare a compimento l’antico patto stipulato col loro governatore YHWH.

Questo video vuole essere un monito per i dormienti. Per coloro che ignorano involontariamente i veri meccanismi che stanno alla base del cosiddetto “potere occulto globale”.


Come è stato realizzato il video?

Il video è stato realizzato da Patrick Innocenti, in arte Juicy el Wacho. Produttore musicale e fonico presso il Voss studio di Rovereto di cui è proprietario.

Eccetto l’introduzione, l’intero video è stato girato all’interno del Teatro Sociale di Mori con i Plebei al completo. Cast di 5 persone:

  • “Christian Schülmers von Pernwerth” il professore
  • “Sabrina Padovani” la direttrice del giornale
  • “Paolo Bertolini” lo scienziato“
  • Aldo Siciliano” il giudice
  • “Giorgio Scopelliti” il militare.


Link Spotify: https://open.spotify.com/track/2ghPAKPScR97UsaJx5TnLN
I Plebei nascono nel 1996 come band di musica blues e con un repertorio di brani per la maggior parte originali. In tutti questi anni, grazie ad una profonda ricerca, hanno apportato una sostanziale revisione alla loro musicalità.

Nel 2002 I Plebei partecipano ad Alband, concorso musicale, indetto dal Comune di Rovereto, classificandosi al III° ed incidono in studio il loro primo singolo “Africa”.

Nel 2006 realizzano il primo demo album “illusioni fittizie live”. E’ il 2007, quando partecipano al concorso nazionale Tour Music Fest,distinguendosi insieme ad altre venti band emergenti, tra circa duemila partecipanti.

Verso fine anno avviene la registrazione, in studio, dell’EP “Illusioni fittizie del giovedì sera”, interamente autoprodotto. Dal 2007 fino al 2009, la band sponsorizza il suo lavoro dando vita al “cd crossing”, dischi abbandonati e poi ritrovati in tutta Europa.

Negli anni successivi, 2008/2009, compongono e presentano lo spettacolo teatrale “Lucinfuga”, che portano anche fuori dai confini regionali presso festival, locali, associazioni, circoli Arci e teatri.2013 registrano il nuovo album “Eterna è la tensione di clavicole ingranaggi e leve”.

Il 2014 li vede protagonisti live in occasione del 25 aprile, Festa della Liberazione, al parco delle Albere a Trento.

Nel 2016 entrano a far parte dell’etichetta (R)esisto di Ferrara che è in stretta collaborazione con l’etichetta Alka Record Label, conosciuta a livello nazionale per la sua proposta musicale, viene ristampato in versione digitale l’album “Eterna è la tensione…”.

Nel 2018 I Plebei sono passati all’etichetta Alka Record Label per la quale hanno prodotto l’EP “Velo S Velo”.

Dopo eventi live e vari lock-down per la crisi sanitaria nel 2021 esce l’EP “Semisterili”, anticipato dal singolo “Gioiamara”.

Non dobbiamo infine dimenticare il successo dell’evento da loro creato, “Un’ora di troppo”.

Si tratta di un concerto che si svolge durante il passaggio dall’ora legale a quella solare. Un concerto notturno, di una “celebrazione concertata” che ha lo scopo di “dare suono” a quel lasso di tempo che, ogni anno, viene tolto o aggiunto all’inesorabile scorrere del tempo.

Foto_I Plebei.jpg

I Plebei sono:

  • Vincenzo R. Palombo (Calogero fu Focaluci) –
  • Voce: Simon Coppolino (Zibbonio Berretti)
  • Fisarmonica: Mario Speziali (Cateno Erbolini)
  • Chitarra: Giosuè Parisi (Profezio Petris)
  • Basso: Simone Oss (Scrimezio Genesio De Tibia II) – batteria

CREDITI:

  • Registrato e mixato: da Michele Guberti presso il Natural HeadQuarter Studio di Ferrara
  • Prodotto da: Michele Guberti, Massimiliano Lambertini, Manuele Fusaroli e I PlebeiManagement
  • Distribuzione: Alka Record LabelRiprese e montaggio videoclip a cura di Voss studio di Patrick Innocenti, Rovereto (TN)

Facebook

Instagram

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: