Crea sito

Isa Grassano presenta “Un giorno sì un altro no” (Giraldi Editore)

oggi voglio parlarvi di un bellissimo libro scritto da Isa Grassano, Giornalista professionista freelance, collabora con le più importanti testate nazionali tra cui «I Viaggi e il Venerdì di Repubblica», «Intimità», «Lei Style», «Touring», «Donna Moderna».

In questo libro, Un giorno sì un altro no (Giraldi Editore) si parla di Passione, amore, amicizia, astrologia e viaggi, il tutto condito con un pizzico di ironia e di erotismo delicato. Si tratta di un romanzo sentimentale, un esordio nella narrativa sentimentale in cui la protagonista è Arabella, quarantenne single e precaria (si occupa di necrologi).

Isa prima di essere una giornalista è una donna dinamica, solare, una bella persona! Al telefono infatti la sua voce ispira fiducia e positività, d’altra parte lei stessa si definisce “Un’ottimista patologica e sognatrice, che non potrebbe mai fare a meno del mare, del sole, dei viaggi e di un pizzico di autoironia”.

Passione Vera l’ha intervistata per voi chiedendole qualcosa in più sul suo libro…

Isa, di cosa parla il libro?

Il libro racconta di Arabella, una grande sognatrice un po’ goffa e dall’ingenuità infantile – una sorta di Bridget Jones dei tempi nostri – che non legge gli oroscopi ma finisce per crederci quando le previsioni astrali le promettono “giorni felici”.

Tutto sembra avere più credibilità quando, a un vernissage di una mostra fotografica, Arabella conosce Ludovico, Ludo per gli amici, Ludo come gioco (Ludus), enigmatico e sfuggente, ma capace di riaccendere il desiderio. Da questo incontro fortunato, la posizione dei pianeti finisce per influenzare ogni movimento della donna.

Il romanzo emoziona, racconta relazioni labirintiche, penetra nei ricordi del passato, fa emergere il bisogno di abbandonarsi nuovamente al sogno. E ancora il senso dell’appartenenza di sé al tempo che scorre e l’invito a non sprecare nemmeno un attimo. Ma non è tutto “rosa”.

In che senso, non è “tutto rosa” Isa?

Ora mi spiego…La seconda parte diventa più introspettiva. Ci sono i giorni della vita che si alternano tra delusioni e speranze, tra gioie e dolori, ci sono le frasi non dette, gli interrogativi senza risposte, i silenzi e quei modi di fare che giocano su una presenza/assenza – da qui il titolo -«a giorni alterni come le targhe quando il livello di monossido di carbonio supera i limiti consentiti». Un comportamento insolito e incomprensibile il suo che trova spiegazione solo sul finale, inatteso, proprio mentre la donna è pronta a una svolta professionale e amorosa. 

Tra le righe, grande importanza al valore dell’amicizia con la coinquilina Sara, fashion blogger, appassionata di sport, grillo parlante ma soprattutto «l’una per l’altra, la sorella che non è toccata in sorte». E ancora al tema della fede, ma anche della morte e di altri disagi che man mano saranno svelati. Come dire che si può parlare in maniera lieve di questioni molto serie.

Cosa vuoi comunicare, Isa, alla fine del libro oltre a incuriosire il lettore su come andrà a finire la storia?

Sicuramente cerco di lanciare un messaggio positivo, perchè spesso si pensa che esista “la persona giusta” ma dopo un determinato percorso, grazie alla consapevolezza, si arriva alla conclusione che “non esiste la persona perfetta”. Esiste chi combacia alla perfezione con il “nostro” essere imperfetti, qualsiasi sia il suo segno zodiacale. Dunque un messaggio che invita a non credere ai luoghi comuni e a riscoprire l’autenticità presente in ognuno di noi.

Un messaggio forte, chiaro e sicuramente incoraggiante per quanti credono di essere “quelli sbagliati”, Isa. Dove possiamo trovare il tuo libro?

Un giorno sì un altro no Giraldi Editore è disponibile sia cartaceo che in formato ebook, lo trovate in vendita in libreria, su Amazon, su tutte le piattaforme on line e sul sito della casa editrice (www.giraldieditore.it)

Sei presente sui social, Isa?

Certo, potete trovarmi su Facebook, Instagram e Linkedin 😉

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: