Marcello Sutera presenta il suo singolo “We’ll Smile Again” e si racconta…

Marcello Sutera, We’ll Smile Again

Marcello Sutera presenta il brano in inglese “We’ll Smile Again”

“Due amici che si tendono la mano virtualmente, si sostengono e s’incoraggiano mentre il  mondo fuori è tutto buio. ‘Torneremo a sentire il tintinnio dei calici’ si promettono…”.

Il brano vede la presenza di nomi di spicco del panorama musicale italiano ed internazionale.

Il brano è scritto da:

  • Dario Rosciglione,
  • Ely Bruna,
  • Walter Ricci e
  • Nick The Night Fly

La formazione di “Marcello Sutera & Friends” vede, oltre all’artista stesso all’arrangiamento ed al basso:

Marcello Sutera
  • Frank McComb,
  • Walter Ricci e Nick The Night Fly alla voce,
  • Alfredo Golino alla batteria,
  • Dario Tanghetti alle percussioni,
  • David Giacomini alle chitarre,
  • Max Greco al piano,
  • Ciro Manna alla chitarra,
  • Stefano Di Battista al sax,
  • Roberta Gentile e Manuela Prioli ai cori e
  • Marco Capiccioni alla programmazione Archi.

“We’ll Smile Again” è in streaming e download su tutti i digital store a partire dal 5 novembre, con videoclip ufficiale su YouTube dal 15 novembre.

“We’ll Smile Again” è su Spotify , Youtube Music, e tutte le altre maggiori piattaforme cliccando su questo link: https://lnk.to/Wellsmileagain

Chi sei Marcello? Raccontaci di te…

Testardo, ansioso, permaloso. Oltre ad essere bassista produco musica per Annalisa Minetti, Francesco Monte, Mario Biondi, Kelly Joyce e molti altri. Ho scelto questa vita con grande sacrifico. Da 12 anni di Istituto a Rimini causa perdita della protesta dei miei genitori. Mi sono trovato spaesato quando dopo la loro morte non avevo punti di riferimenti. La musica mi ha aiutato a relazionarmi con le persone a credere che in questo mondo con impegno e costanza puoi raggiungere degli obiettivi importanti.

Marcello Sutera

Cosa puoi dirci della tua infanzia, Marcello?

Ho vissuto la mia infanzia presso una Comunità. Questa esperienza mi ha dato modo di affrontare meglio le vicissitudini della vita, perché da piccolo ho vissuto emozioni ed episodi fortissimi, come quando mia madre, che soffriva di gravi disturbi psichici, veniva a piangere di continuo all’ex Istituto per riportarmi a casa. Ai ragazzi, soprattutto a quelli che hanno vissuto fuori famiglia come me, vorrei dire di non vergognarsi e di non piangersi addosso, ma anzi di essere grati e costruire, progettare, perché grazie a questa esperienza possono affrontare i problemi in maniera più consapevole e contando sulle proprie forze

Hai una tua frase chiave, aforisma, un idolo o qualcuno a cui ti ispiri?


E’ tutto racchiuso nella mia frase preferita: “Colui che chiede è stupido per un minuto, colui che non chiede è stupido per tutta la vita.” Stimo molto a livello artistico Samuele Bersani. Il mio idolo è il grande Lucio Dalla.

Il libro, l’opera d’arte, o  la trasmissione televisiva/ radiofonica  (ecc…) più famosa che avresti voluto realizzare tu

Indubbiamente “Futura” di Lucio Dalla.

Marcello Sutera

Il tuo ultimo “successo”lavorativo, affettivo, quanto è il frutto della tua spontaneità ed esperienza e quanto invece è il risultato di fattori esterni.


E’ un mix di tutto questo, in particolare per “We’ll Smile Again” c’è anche il contributo fondamentale di tutti i fantastici musicisti che hanno partecipato.

Cosa ti piace di più del lavoro che fai, Marcello?


La parte che preferisco di più è creare un collettivo di artisti per sperimentare nuovi suoni. Mi piace molto organizzare concerti con artisti che si incontrano per la prima volta. In sostanza mi piace sperimentare.


Qual è il tuo mantra quotidiano?


“Anche se non ho voglia, so che devo farlo ed alla fine ne sarò soddisfatto.”

Contatti


Mi trovate qui:
Instagram
Facebook
Sito Web 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: