Riccardo Zippo presenta il libro di poesie “Tregua” per Taut editori

TAUT

Riccardo Zippo (Gagliano del Capo 1992) è cresciuto e ha studiato a Milano. Dopo l’inclusione nell’antologia Planetaria – 27 poeti del mondo nati dopo il 1985 (Taut 2020), questo è il suo libro di esordio. La formazione irregolare dell’autore permette a questi testi di spingersi oltre il rassicurante recinto della poesia professionale. Zippo ha una personalità decisa e solide letture indipendenti, questo si riflette nei versi, che riesce a gestire in ampie volute prosaiche, come in concentrazioni liriche o teoretiche.

La poesia di Riccardo Zippo è «mobile» e «si sparpaglia» come pioggia. Ha il coraggio di fare i conti con il sentimento: «ti ho amata in tutte le strade in cui mi sono fermato». Sotto questi versi ribolle, nervo teso sottopelle, una «devastata / fibra maggiore posata e dura».

E tuttavia sa intenerirsi all’improvviso, come in un testo dei più riusciti della raccolta:

«facciamoci compagnia… Godiamoci, / fino alla fine dell’amore, / che tanto poi diventa altro, / e noi diventiamo altrove».

taut
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: