Lunatika e Giulia Massarelli: tutto sull’etichetta e sulla prima artista

Giulia Massarelli

Giulia Massarelli ci parla di Lunatika e di come nasce tutto:

Parlare di Lunatika significa parlare di un’idea o meglio, di uno spazio ideale, tutto al femminile. Nasce proprio così Lunatika, con l’obiettivo di trovare uno spazio, una “casa” (appunto casa discografica), al femminile, una casa per donne-creatrici. Dunque, creare uno spazio al femminile dove trovare un terreno fertile all’interno di un contest musicale e non solo. Della serie: se punto alla luna, male che va cado tra le stelle!

Lunatika Records, su licenza del Consorzio ZdB, nasce da un sogno oggi diventato finalmente realtà: il 25 novembre, in occasione della “Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne“, l’etichetta ha fatto il suo debutto al MEI – Meeting Degli Indipendenti di Faenza, presentando anche la sua prima artista in uscita. La scelta non è ovviamente casuale perché Lunatika Records è una label orientata a progetti femminili, tesa a dare da spazio al valore artistico della donna.

La prima artista ad uscire sotto label Lunatika Records è stata Margò con il singolo Permette signorina, nato dall’idea di scrivere una sigla per Lunatika Contest, grazie alla penna di Giuditta Maselli e la produzione di Matto Gabbianelli dei Kutso .

IL 25 NOVEMBRE A MEZZANOTTE e’ uscito IL NUOVO SINGOLO di Margò: Permette, signorina (Lunatika/ZdB) nella GIORNATA MONDIALE CONTRO VIOLENZA SULLE DONNE. A cura del MEI e CASA DELLA MUSICA

Esce il 25 novembre a mezzanotte il secondo singolo “Permette signorina” per la neonata etichetta Lunatika, ideata da Giulia Massarelli, su licenza ZdB, label orientata a soli progetti femminili. “Permette signorina” è prodotta da Matteo Gabbianelli dei KUTSO. Il testo è dell’autrice Giuditta Maselli.

lunatika

Margò ha 28 anni ed è una cantautrice romana.

Respira musica fin da bambina tra le mura di casa, dove il padre, musicista la avvicina a quel fantastico mondo.

Si diploma nel 2011 al liceo classico e dopo qualche anno si iscrive al Saint Louis di Roma, diplomandosi in canto pop.

È qui che entra a fare parte dell’orchestra vocale Flowing Chords, in veste di mezzo soprano.

Come membro di questo progetto ha collaborato con vari artisti quali: Diodato, Achille Lauro, Davide Shorty e Serena Brancale e ha partecipato alla trasmissione “Domenica In”.

Negli anni ha suonato in varie formazioni come interprete, fino a quando non è nata in lei l’esigenza di esprimersi con la propria musica.

I brani di Margò, le cui sonorità rarefatte e sognanti sono mutuate anche, ma non solo, dal dream pop di Aurora e  dall’electro di Billie Eilish, danno voce ai suoi pensieri, descrivendo luoghi, esperienze e stati d’animo.

Attualmente sta lavorando a una manciata di canzoni con Brian Riente e Matteo Gabbianelli che sta producendo il suo primo album.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: