Doriana Tozzi: prosegue il viaggio di “B-Side – L’altro lato delle canzoni” con “Primavera”, il terzo volume della tetralogia

Doriana Tozzi

State per leggere dei racconti ispirati a delle canzoni, ma in realtà sono molto di più, sono un mondo nuovo che farete fatica a dimenticare e dal quale, probabilmente, verrete a vostra volta ispirati”.

Dalla prefazione di Alessandro Guercini (Fast Animals And Slow Kids)

Doriana Tozzi

Prosegue il magico viaggio di B-Side – L’altro lato delle canzoni”, la tetralogia della giornalista e scrittrice Doriana Tozzi, edita da Arcana Edizioni. Ogni volume racchiude un panorama musicale diverso: dal rock alternativo di “Autunno” (pubblicato nell’autunno del 2019) ai cantautori più attuali di “Inverno” (pubblicato nell’inverno del 2020), si giunge ora alla musica del periodo hippie con la stagione della “Primavera”, prima ad esser dedicata ad artisti stranieri.

I 21 nuovi racconti, come già avveniva con i precedenti lavori, partono dalle parole delle canzoni, dalle atmosfere delle musiche e talvolta da aneddoti legati realmente alle composizioni o alla vita degli autori dei brani (ben amalgamati e nascosti nel contesto), per spiccare il volo in un altrove lontanissimo, immaginario, ricco di fantasia e sfumature inedite che mostrano la vivacità della vita nel mondo di “B-Side”,(Arcana Edizioni) il mondo in cui le canzoni non sono più solo parole, note ed emozioni ma si arricchiscono di volti e sembianze particolari, di personaggi insoliti, di relazioni e sogni, proprio come nel mondo reale.

Ulteriore novità di questo terzo volume è la presenza di ben due prefazioni, entrambe a cura di due straordinari professionisti del settore come Carlo Massarini, giornalista e conduttore di numerosi programmi cult (su tutti va ricordato Mister Fantasy) sia in tv che in radio, e Alessandro Guercini, chitarrista dei Fast Animals And Slow Kids, i quali, con i loro personali punti di vista, sono riusciti a dare nuovi e variegati spunti interessanti alla lettura.

I racconti sono come sempre ambientati in epoche diverse, alcuni dai connotati a dir poco psichedelici e ai confini del subconscio, altri legati alle battaglie sociali per la difesa dei diritti degli individui, altri ancora sospesi tra veggenza e immaginazione; non manca l’attenzione all’ambiente, tra comunità che vivono autoproducendo tutto il necessario per non inquinare la Terra e api sognatrici che si trovano a vivere in un futuro tossico e distopico in cui gli umani hanno distrutto tutto; si viene travolti dall’adrenalina in un pericolosissimo tour fuoristrada con le 4×4, si incontrano figure fantastiche (vampiri, un dio tritone e forse pure degli alieni) e si vive l’amore in tante sue caratteristiche sfumature, senza vacui e limitanti vincoli di sesso, razza o ceto sociale.

D’altra parte “B-Side” non è una tetralogia di libri a sfondo musicale ma è un mondo colorato e multisfaccettato.

Un po’ come quello in cui viviamo…   

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: